30/06/2009 | segnalazione | PDF | stampare | 

Altdorf (SH)

Com. SH, distr. Reiat; (830 [?]: Altdorf; fino al 1955 il nome ufficiale era Altorf). Villaggio rurale situato in una valle laterale della Biber. Pop: 260 ab. nel 1850, 211 nel 1900, 182 nel 1950, 194 nel 2000. Nel ME A. appartenne dapprima all'Hegau, poi al langraviato di Nellenburg; probabilmente nel XIII sec. pass˛ sotto la sovranitÓ dell'Austria anteriore e, nel 1723, a Sciaffusa. I diritti balivali, inizialmente detenuti dai Truchsessen von Diessenhofen e acquisiti nel 1315 dalla fam. sciaffusana degli Heggenzi, passarono nel 1459 al convento di Paradies. Con la Riforma, l'esercizio della bassa giustizia pass˛ alla cittÓ di Sciaffusa; da allora e fino al 1798 A. form˛ con altri sette com. della regione un unico baliaggio ("Obervogtei Řber den Reyath und Herblingen"). Durante la guerra dei Trent'anni A. fu distrutto da truppe imperiali (1633). Il villaggio, che faceva parte della parrocchia di Lohn (SH), venne integrato nel 1867 nella nuova parrocchia di Opfertshofen; i catt. fanno capo alla parrocchia di Thayngen. Due violazioni di frontiera causarono lievi danni nel 1945, verso la fine della seconda guerra mondiale. Bonifica e raggruppamento fondiario furono attuati negli anni 1959-78; la coltura della vite, un tempo molto diffusa, venne ripresa nel 1975. Il com. ha contribuito alla costruzione del centro scolastico del Reiat inferiore a Hofen (1963-65) e del depuratore germano-sviz. nell'alta valle della Biber (1985-87).


Bibliografia
MAS SH, 3, 1960, 12 sg.
Schaffhauser Magazin, n. 1, 1980; n. 2, 1993

Autrice/Autore: Andreas Schiendorfer / vfe