09/02/2012 | segnalazione | PDF | stampare

Rickenbach (BL)

Com. BL, distr. Sissach, situato in una valle laterale dell'Ergolz; (1274: Richenbah). Pop: 289 ab. nel 1850, 294 nel 1900, 286 nel 1950, 521 nel 2000. Nell'area sono stati rinvenuti attrezzi dell'epoca neolitica. La colonizzazione permanente prese avvio da una curtis alemanna. In origine parte della signoria di Homberg-Frohburg, R. passò poi ai conti von Thierstein-Farnsburg e nel 1461 alla città di Basilea, che assegnò la località al baliaggio di Farnsburg. Integrato nel distr. di Gelterkinden durante l'Elvetica e in quello di Liestal dal 1803 al 1833, dopo la divisione del cant. Basilea il villaggio, fedele alla città, fu attribuito al distr. di Sissach. Sul piano ecclesiastico R. fa capo alla parrocchia di Gelterkinden, anche se nel ME possedeva una cappella (demolita nel 1536). Durante lavori di bonifica, nel 1510 le autorità allestirono un vivaio per l'allevamento di pesci (interrato dopo il 1799). Nel XVIII e XIX sec. il villaggio si sviluppò lungo la strada e la fabbricazione di passamanerie assunse un certo rilievo (16 telai nel 1770, 45 nel 1856, 40 nel 1908, 39 nel 1923). Tra il 1828 e il 1830 il com. fece costruire un edificio scolastico con annessi un fabbricato per le pompe antincedio, una stalla, un fienile e l'abitazione del maestro; un orologio per la scuola fu donato nel 1881 da Heinrich Handschin, originario del luogo. L'esposizione a sud e la scarsa nebbia favorirono la viticoltura e la frutticoltura. Fino alla prima guerra mondiale R. fu anche una stazione climatica molto frequentata. All'inizio del XXI sec. aveva la più alta densità di alberi da frutto del cant. Basilea Campagna.


Bibliografia
MAS BL, 3, 1986, 234-238
Die Baselbieter Gemeinden, 1989, 154

Autrice/Autore: André Salvisberg / ato