13/06/2016 | segnalazione | PDF | stampare | 

Nusshof

Com. BL, distr. Sissach; (1504: der hof by dem Nussbom). Villaggio rurale situato in un'area collinare. Pop: 58 ab. nel 1699, 93 nel 1770, 135 nel 1815, 197 nel 1850, 162 nel 1900, 153 nel 1950, 201 nel 2000. A N. sono stati rinvenuti frammenti di ceramica risalenti alla Preistoria. N. sorse quale corte (Meierhof) del convento cistercense femminile di Olsberg (fondato nell'XI sec.), cui apparteneva ancora nel 1372. Circondato dal territorio del com. di Wintersingen, N. passò con quest'ultimo alla signoria di Thierstein-Farnsburg e poi alla città di Basilea (1461). Dopo la Riforma N. venne integrato nella parrocchia di Wintersingen. Tutti i diritti del convento furono riscattati nel 1505 e nel 1664. Durante la guerra dei Trent'anni il villaggio subì delle devastazioni (1633). Appartenente al baliaggio di Farnsburg, durante l'Elvetica N. venne attribuito al distr. di Gelterkinden. Dal 1814 fece parte, quale com. autonomo, del distr. di Liestal e, dopo la divisione del cant., di quello di Sissach. La passamaneria assunse grande rilevanza solo tardivamente (ancora 24 telai nel 1923); il declino di questa attività e la perdita di importanza dell'agricoltura provocarono lo spopolamento di N. Nell'ultimo terzo del XX sec. si trasformò in com. residenziale con numerosi pendolari in uscita.


Bibliografia
MAS BL, 3, 1986, 160-162
Die Gemeinden beider Basel und ihre Wappen, 1989, 128 sg.

Autrice/Autore: André Salvisberg / ato