No 1

Caizzi, Bruno

nascita 8.10.1909 Forlì (Emilia-Romagna), morte 12.4.1992 Breno, di Cagnano Varano (Puglia). Figlio di Fernando e di Angelina Olivetti. ∞ Teresa Salvadori del Prato. Nel 1932 si laureò in storia economica a Venezia. Insofferente del clima politico instaurato dal fascismo in Italia, si trasferì a Bellinzona, dove dal 1936 al 1969 insegnò alla scuola cant. di commercio; in seguito assunse la libera docenza di storia economica presso l'Univ. di Milano (1962-79). Fu consulente del governo ticinese per questioni culturali e per l'ordinamento degli studi superiori. Nell'ambito dello studio dell'economia e della società in Lombardia e in Italia dal XVI al XIX sec., pubblicò importanti monografie sul Comasco in epoca spagnola e austriaca, il setificio comasco, l'industria e i commerci nel Lombardo-Veneto nel XVIII sec. e durante la Restaurazione, le vie di comunicazione, il sale, la nascita e sviluppo della posta in Italia; dedicò inoltre attenzione alla storia della ferrovia transalpina sviz. (Suez e San Gottardo, 1985). Nella sua vasta produzione scientifica e pubblicistica si segnalano opere di ampio respiro come la Storia dell'industria italiana (1965) e lo studio storico Il commercio (1975).


Archivi
– Archivio e Biblioteca presso BCB
Bibliografia
– R. Ceschi, G. Vigo (a cura di), Tra Ticino e Lombardia. Studi in memoria di B. Caizzi, 1995 (con elenco delle op.)

Autrice/Autore: Carlo Agliati