07/09/2006 | segnalazione | PDF | stampare

Häfelfingen

Com. BL, distr. Sissach, situato in una valle secondaria dell'Homburgertal e comprendente, oltre il villaggio, 11 fattorie isolate; (1358: Hevelingen). Pop: 150 ab. nel 1170, 132 nel 1774, 322 nel 1833, 309 nel 1850, 324 nel 1888, 273 nel 1900, 225 nel 1950, 204 nel 1960, 268 nel 2000. Il toponimo lascia supporre una precoce colonizzazione alemanna risalente probabilmente al VI sec. Appartenente nel ME ai von Frohburg, nel XIV sec. divenne parte della signoria di Neu-Homberg, acquistata alla fine del 1305 dal vescovo di Basilea. In seguito passò temporaneamente all'Austria quale pegno vescovile (1356) e più tardi ad altre fam. nobili, prima di divenire proprietà della città di Basilea quale com. della signoria di Homburg (1400). Attribuito in seguito ai distr. di Gelterkinden (1798) e di Sissach (1814), nel 1833 fu integrato nel nuovo cant. di Basilea Campagna. Fa capo alla parrocchia di Rümlingen. Sul territorio com. si trovano lo stabilimento termale di Bad Ramsach, menz. per la prima volta nel 1539, e l'antica corte del castello dei von Homberg. Nel XIX sec. la passamaneria ebbe grande importanza: H. contava nove telai nel 1786, 34 nel 1856 e 38 nel 1908. Con un quarto degli impieghi nel settore primario, H. presenta una struttura a carattere fortemente rurale (soprattutto frutticoltura), pur trasformandosi progressivamente in un com. residenziale e di pendolari.


Bibliografia
– AA. VV., Heimatkunde von Gelterkinden, 1966
– J. Schneider, Die Grafen von Homberg, 1977
Heimatkunde Sissach, 1998

Autrice/Autore: Thomas Schibler / cmu