Gnadental

Antico convento cistercense femminile sul territorio del com. di Niederwil (AG), distr. Bremgarten. A Niederwil risiedeva prima del 1279 una comunità di religiose, che tuttavia non apparteneva ad alcun ordine. Dopo il 1279 si trasferirono in parte o totalmente nel convento di Basilea (quartiere di Spalen), allora vuoto, che denominarono G. (vallis gratiarum). Prima del 3.2.1282 a G.-Niederwil sono attestate nuovamente delle beghine, la cui origine non è sicura, forse provenienti dalla Samnung (comunità religiosa femminile) di Wettingen. Al più tardi dal 1297 fecero capo ai cistercensi di Wettingen per le questioni ecclesiastiche ed economiche; da allora anche le suore di G. adottarono la regola dei cistercensi, anche se l'incorporazione del convento, divenuto abbazia, avvenne solo il 17.9.1394 su iniziativa del capitolo generale dell'ordine. In seguito l'abbazia acquisì beni e diritti nei dintorni, anche se l'incendio del 1432 e probabilmente la peste causarono gravi perdite finanziare e umane. G. superò senza difficoltà il periodo della Riforma, per svilupparsi poi durante la Riforma catt. e l'epoca barocca. Provata da disordini economici e politici, già prima del 1700 l'abbazia decadde irrimediabilmente, nonostante aiuti finanziari esterni. Le novizie furono sempre meno e dal 1761 ci fu una sola priora. Tra il 1798 e il 1841 G. seguì il destino degli altri conventi argoviesi: dopo la soppressione dei conventi (1841), le suore si rifugiarono nell'abbazia di Frauenthal (com. Cham), ma poterono far ritorno a G. nel 1843. Il 16.5.1876 il cant. Argovia soppresse definitivamente il convento e vendette i fabbricati, che dal 1894 ospitano una casa di cura, denominata Reusspark dal 1998.


Bibliografia
MAS AG, 1967, 4, 304-329
HS, III/3, 728-739; IX/2, 121-123
– L. Zenklusen, Das ehemalige Zisterzienserinnenkloster Gnadenthal, 2002

Autrice/Autore: Anton Kottmann / cne