Frauenthal

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Abbazia cistercense situata nel com. di Cham (ZG); (1246: de Valle beate Marie). F. fu fondata come filiale di Cham sull'isola della Lorze (donata probabilmente nel 1231 dal barone Ulrich von Schnabelburg e dal conte Ludwig von Frohburg) fra il 1240 e il 1244 da suore del convento delle beghine di Hausen am Albis. Incorporata nell'ordine dei cistercensi nel 1245, l'abbazia dipese dal 1255 fino al XIV sec. dalla direzione spirituale delle abbazie di Kappel e (nel XV sec.) di Cîteaux. L'avogadria fu in un primo tempo detenuta dai fondatori del convento e dal XIV sec. dagli Asburgo-Austria. Nel 1386 F. concluse un patto di comborghesia con la città di Zugo (rinnovato nel 1674).

L'esistenza materiale del convento era assicurata da possedimenti presso l'isola sulla Lorze, proprietà disseminate nella zona Lorze-Albis-Reuss, vigneti sul lago di Zurigo e dalla signoria giurisdizionale (Twingherrschaft) di F.-Islikon: i beni allodiali erano gestiti dai conversi. Le badesse e le conventuali provenivano da fam. di ministeriali e dei patriziati cittadini della Svizzera centrale e orientale: disponevano di prebende e del proprio patrimonio e non osservavano le regole di clausura. Durante la Riforma (1528), F. fu abbandonata e ceduta al Consiglio di Zugo, che ne fece un baliaggio. Ripristinata nel 1552, l'abbazia rimase sotto la sorveglianza dell'avogadro di Zugo e solo nel 1586 ottenne di nuovo il diritto di nominare la badessa; la direzione spirituale spettava ora al convento di Wettingen (Wettingen-Mehrerau dal 1854). Dopo una lunga resistenza, nella seconda metà del XVII sec. fu possibile realizzare la Riforma tridentina: le prebende vennero abolite e furono introdotte la clausura e la vita comunitaria. Il complesso conventuale fu ampliato nel 1635 e nel 1698. Sotto la direzione di badesse provenienti da fam. cittadine e contadine perlopiù della Svizzera centrale, l'abbazia migliorò la propria situazione economica e aumentò il numero degli effettivi (da tre a cinque suore nel XVI sec., 12 nel 1616, 27 nel 1742).

Nel 1862 F. passò sotto il controllo diretto del governo di Zugo. La perdita di una parte dei possedimenti indusse l'abbazia a sviluppare l'azienda agricola. Nel 1850 furono aperte una scuola per domestiche e una scuola professionale e dal 1953 al 1970 l'abbazia gestì una scuola per contadine. Nel 1957 le suore di F. fondarono una filiale a Prairie (Wisconsin), divenuta un priorato indipendente nel 1978. Nel 1970 l'abbazia di F. contava 43 suore, nel 2002 ancora 20.


Bibliografia
HS, III/3, 709-728

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / sma