Sch÷ntal [Sch÷nthal] (BL)

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Convento nel com. di Langenbruck (BL), a nord est del villaggio, fondato attorno al 1140 dai conti von Frohburg. I religiosi erano benedettini; la loro origine non Ŕ per˛ attestata. Un documento del vescovo basilese del 1146 testimonia l'obbligo per i monaci di partecipare alle preghiere corali. La chiesa conventuale fu consacrata nel 1187. Sembra che giÓ attorno al 1180 esistesse una comunitÓ di benedettine accanto al convento maschile. Quest'ultimo scomparve nel corso del XIII sec., ma continu˛ a essere amministrato da un prevosto, mentre le monache erano sottoposte a una superiora. Dopo un periodo di fioritura, durante il quale cont˛ fino a 16 monache, nel corso del XIV sec. il convento si impoverý. Era prossimo a scomparire quando le sei monache documentate nel 1415 lo cedettero all'ordine dei frati serviti. Questo passaggio equivalse a una nuova fondazione, con cui il convento fu sottoposto all'avogadria ecclesiastica e alla protezione militare della cittÓ di Basilea. Nel 1418 papa Martino V sostenne la riorganizzazione e rilasci˛ un'indulgenza a S. Il convento rifiorý e venne frequentato da molti pellegrini, spec. nei periodi di peste. Nel 1506 l'ordine conferý ulteriori diritti di sorveglianza al Consiglio di Basilea, che li utilizz˛ per introdurre misure di riforma. Nel 1511 la chiesa del convento e il chiostro furono nuovamente consacrati dal vescovo ausiliario basilese Tilman Limperger. Gravemente danneggiato durante la guerra dei contadini (1525), il convento cess˛ di esistere con l'affermazione della Riforma a Basilea nella primavera del 1529. Come gli altri conventi basilesi, negli anni successivi S. fu amministrato dall'ospedale di Basilea e destinato a ospizio per i poveri. Nel XIX sec. la fam. Wackernagel acquist˛ gli edifici. Rinnovato nel 1986, dal 2000 il complesso costituisce una fondazione privata, che ospita incontri culturali ed esposizioni temporanee di sculture.


Bibliografia
HS, III/1, 1952-1956; IV/7, 1025-1042
– J. Tauber, źKirche und Raum╗, in Pro Deo, a cura di J.-C. Rebetez et al., 2006, 64-75, spec. 64-67

Autrice/Autore: Patrick Braun / ggm