04/07/2006 | segnalazione | PDF | stampare | 

Ettingen

Com. BL, distr. Arlesheim; (1268: Ettingen). In passato villaggio compatto situato nel Leimental meridionale, oggi è un com. residenziale dell'agglomerato di Basilea. Pop: ca. 30 case nel 1583, 78 nel 1722, 500 ab. nel 1815, 654 nel 1850, 841 nel 1900, 1220 nel 1950, 4859 nel 1990, 4764 nel 2000. Le più antiche tracce di colonizzazione del Leimental sono state rinvenute a E.-Büttenloch, visitato sporadicamente da cacciatori nel Paleolitico superiore. Il convento di Reichenau esercitò il banno e la giurisdizione su E. e Therwil, il vescovo di Basilea vi deteneva l'alta giustizia. Convento e vescovo infeudarono questi diritti ai conti von Thierstein. Estinta la fam., Soletta e il vescovo di Basilea si contesero il possesso dei diritti di Reichenau, che Soletta dapprima acquisì e poi concesse in feudo al vescovo (nel 1547 E. passò al baliaggio di Birseck); vescovo che riuscì a entrarne in pieno possesso solo nel 1669. Nel 1525 E. stipulò un patto di comborghesia con Basilea; passato alla Riforma attorno al 1530, fu costretto a ritornare al cattolicesimo verso il 1590. Dal 1526 al 1528 E. costituì, con Therwil, un centro anabattista. La chiesa, dedicata ai SS. Pietro e Paolo, risale al XV e XVIII sec., il coro al 1717. Dal 1700 E. costituì un vicariato della parrocchia di Therwil, da cui dipese fino al 1802. E. fece dapprima parte della Repubblica rauracica (1792-93), poi passò sotto la dominazione franc. (Dip. Mont-Terrible, 1793-1800; Dip. Haut-Rhin, 1800-14), al cant. Basilea (dal 1815) e al cant. di Basilea Campagna (dal 1832). La pop. fu dedita soprattutto alla campicoltura e alla viticoltura, accanto alle quali si svilupparono l'artigianato, la piccola industria (cava di pietre) e alcune fabbriche (fiammiferi, seteria nel 1854). I bagni termali (attestati la prima volta nel XVI sec., attivi dal 1795 al 1876, ampliati nel 1830) trasformarono E. in un luogo di cura, che la ferrovia della valle del Birsig rese accessibile ai Basilesi. Il piano zonale del 1966 stimolò un'intensa attività edilizia. Oggi il villaggio, la cui economia si basa essenzialmente sul piccolo commercio e sulla piccola industria, conta un'elevata percentuale di pendolari in uscita.


Bibliografia
– AA. VV., Heimatkunde Ettingen, 4 voll., 1993-1999
– H. Utz, Bedürftig in Ettingen, 2001

Autrice/Autore: Brigitta Strub / sma