No 4

Sacco, Enrico de

Menz. la prima volta nel 1235, l'ultima nel 1258. Rappresentante dei baroni de Sacco, risiedeva nella fortezza di Clanx. Abiatico di Enrico ( -> 3). La tradizione poetica del tardo ME attribuisce una cosiddetta Tanzleich (141 versi) e quattro composizioni di amor cortese (20 strofe) a un omonimo (probabilmente identificabile con S.). Nel Codice di Manesse accanto al testo figura una miniatura con lo stemma del poeta.


Opere
Die Schweizer Minnesänger, a cura di M. Schiendorfer, 1, 1990, 43-53 (ed. riveduta sulla base dell'ed. di K. Bartsch)
Bibliografia
VL, 3, 878-880
– Kühlmann Killy Literaturlex., 5, 208 sg.

Autrice/Autore: Michael Bärmann / frl