13/05/2004 | segnalazione | PDF | stampare

Breitenbach

Com. SO, capoluogo del distr. di Thierstein e sede della prefettura di Dorneck-Thierstein; (1152: Breitenbach). Situato sulla strada del Passwang, all'imbocco della regione del Gilgenberg, comprende l'antico centro parrocchiale di Rohr. Pop: 363 ab. nel 1739, 486 nel 1798, 624 nel 1850, 590 nel 1900, 1384 nel 1950, 3260 nel 2000.

Oltre a reperti archeologici dell'età del Bronzo e del periodo di La Tène, vi sono resti di tre costruzioni e tracce di centuriazione risalenti all'epoca romana. In località Moosgräben furono rinvenute vestigia di una fortificazione (alto?)medievale. Il convento di Beinwil possedeva a B. un allodio, come testimonia un documento del 1152; in seguito vi insediò una corte (Dinghof) da dove amministrava i suoi territori fra l'Aar e il Reno. A partire dal 1200 ca., balivi di B. furono i conti von Thierstein, che nel corso del XV sec. infeudarono a più riprese i propri diritti. Anche il capitolo cattedrale di Basilea possedeva una corte a B., attestata nel XIV sec. quale feudo dei signori von Neuenstein. Estinto il casato dei von Thierstein, nel 1522 B. passò definitivamente a Soletta, che nel 1529 concesse il riscatto dalla servitù della gleba. Durante la Riforma B. mantenne la fede catt. Nel corso della guerra dei Trent'anni il villaggio venne più volte saccheggiato dagli Svedesi. Durante la guerra dei contadini (1653) B. fu uno dei centri dell'insurrezione contro le autorità solettesi. La chiesa di S. Margherita, menz. nel 1292, si trovava in origine a Rohr. Fra il 1688 e il 1957 la parrocchia fu affidata ai monaci di Beinwil-Mariastein; ad essa fece capo anche Fehren, separato da B. e divenuto com. politico nel 1789. La chiesa, costruita nel 1845, fu demolita nel 1964 per far posto a una costruzione in cemento.

Nel com., caratterizzato da una forte presenza di piccole aziende agricole, vi erano un tempo una segheria, una conceria e una tintoria, le cui attività cessarono attorno al 1850, in un periodo in cui molti ab. di B. emigrarono in America. Fra il 1860 e il 1885 sorsero quattro officine per la tornitura del legno che producevano spole (fra l'altro anche per l'industria serica basilese), cui si aggiunsero un opificio per la fabbricazione di passamanerie (tre-quattro telai), un'azienda del ramo orologiero nel 1882, le Schweizerische Isola-Werke nel 1903 (isolazioni e cavi; oggi parte del gruppo Alcatel), la Brac AG nel 1904 e una fabbrica di nastri nel 1910. Molti degli operai continuarono a praticare l'agricoltura quale attività accessoria. Nel 1990 il 75% della pop. attiva lavorava nel settore secondario, il 23% nel terziario. Nel 1858 venne inaugurata la scuola secondaria distr. e nel 1929 l'ospedale distr. di Thierstein e la casa per anziani di Dorneck-Thierstein.


Bibliografia
– E. Baumann, Breitenbach, 1950
MAS SO, 3, 1957, 178-186
Breitenbach: Ein Bildband zu Kultur und Geschichte, 2002
– R. M. Kully, Solothurnische Ortsnamen, 2003, 219-222

Autrice/Autore: Lukas Schenker / lss