No 5

Wackernagel, Wilhelm

nascita 23.4.1806 (Karl Heinrich) Berlino,morte 21.12.1869 Basilea, luterano, di Berlino, dal 1837 di Basilea. Figlio di Johann Wilhelm, stampatore e commissario criminale, e di Agnes Sophie Schulze. ∞ 1) (1837) Karoline Louise Bluntschli; 2) (1850) Maria Salome Sarasin. Cognato di Johann Caspar Bluntschli e di Karl Sarasin. Studiò lingua e letteratura ted. antica e filologia classica a Berlino (1824-27), tra l'altro con Karl Lachmann, e fu attivo come giornalista e studioso indipendente a Breslavia (1828-30) e a Berlino (dal 1830). Nel 1833 conseguì il dottorato a Gottinga. Sospettato di demagogia in Prussia, accettò l'offerta di un impiego a Basilea (1833), dapprima come insegnante al liceo umanistico (Pädagogium), poi come professore ordinario di lingua e letteratura ted. all'Univ. (1835; rettore nel 1841, 1855 e 1866). Primo titolare di una cattedra di germanistica all'Univ. di Basilea, fu con Jacob Grimm uno dei più eminenti germanisti del suo tempo. Tra le sue opere più importanti figurano Deutsches Lesebuch (in quattro volumi, 1835-55) e Poetik, Rhetorik und Stilistik (postuma nel 1873, ristampa nel 2003). Deputato al Gran Consiglio di Basilea Città (1854-57 e 1868-69), W. fu membro di una loggia massonica e di diverse ass. di pubblica utilità. Allestì anche la collezione medievale che fu poi all'origine del Museo storico di Basilea. Nel 1867 fu insignito del dottorato h.c. in diritto dell'Univ. di Halle.


Bibliografia
– F. W. Bautz, Biographisch-Bibliographisches Kirchenlexikon, 13, 1998, 134-136
– C. König (a cura di), Internationales Germanistenlexikon 1800-1950, 3, 2003, 1965-1967
– Kosch, Deutsches Literatur-Lex., 26, 578

Autrice/Autore: Thomas K. Kuhn / uba