27/10/2011 | segnalazione | PDF | stampare | 

Eppenberg-Wöschnau

Com. SO, distr. Olten. Doppio insediamento al confine con il cant. Argovia. Eppenberg, situato su un altopiano dissodato, è un villaggio a carattere agricolo, mentre a Wöschnau, ubicato su un terrazzo in riva all'Aar e divenuto ormai sobborgo di Aarau, vi sono piccole industrie; (1294: in Eppenberg, in Weschnowe). Pop: 134 ab. nel 1798, 195 nel 1829, 183 nel 1850, 266 nel 1900, 291 nel 1950, 439 nel 1970, 331 nel 2000.

L'altura del Buechholz, un riparo naturale protetto su tre lati, fu adibita durante il periodo di La Tène a rifugio tramite la costruzione di un terrapieno e di un fossato; gli scarsi reperti testimoniano tuttavia uno sfruttamento di breve durata. Nel tardo ME Eppenberg e Wöschnau erano tributari della decima al capitolo di Schönenwerd. Nel 1458, con l'acquisto della signoria di Gösgen, vennero sottomessi a Soletta. Prima della fondazione della parrocchia catt. di Schönenwerd-E. (1859) i fedeli erano parrocchiani di Gretzenbach. La pop. rif. fa parte ancora oggi della parrocchia di Schönenwerd.

A Eppenberg, la zona detta Steckhof (vasti campi non sottoposti a rotazione) fu destinata nel corso del XVIII sec. all'agricoltura e alla selvicoltura. Nel 1808 vennero censiti a E., quali capofam., oltre a dieci contadini, anche nove artigiani e piccoli commercianti e cinque operai tessili attivi in parte ad Aarau. Fra il 1950 e il 1970 il numero dei pendolari e dei posti di lavoro aumentò notevolmente, mentre dopo di allora si è verificata una stagnazione demografica ed economica. Dal 1990 un autobus collega E. a Schönenwerd ed Aarau. Nel 2000 il settore secondario offriva la metà ca. dei posti di lavoro, mentre la percentuale di pendolari in uscita si aggirava attorno all'80%.


Bibliografia
– A. Furrer, «Das Refugium auf Eppenberg», in ASA, n.s., 10, 1908, 177-199
– O. von Däniken, Schönenwerd, 1974
– R. M. Kully, Solothurnische Ortsnamen, 2003, 266-268, 686-688

Autrice/Autore: Hans Brunner / lss