30/03/2004 | segnalazione | PDF | stampare | 

Däniken

Nell’edizione a stampa questo articolo è corredato da un’immagine. È possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

Com. SO, distr. Olten. Villaggio situato sulla riva dell'Aar, ai piedi di una propaggine dell'Engelberg, comprendente le frazioni di Eich, Neu-D. e Hagnau; (1273: de Tennikon; 1317: de Tennenkon; 1423: von Taennikon). Pop: 393 ab. nel 1798, 400 nel 1804, 670 nel 1850, 836 nel 1900, 1286 nel 1950, 2602 nel 2000.

In località Studenweid furono rinvenute tracce di un insediamento del Neolitico e tumuli del periodo di Hallstatt contenenti sarcofaghi in pietra. A partire dal 1230, i baroni di Gösgen esercitarono il potere temporale su D. in qualità di avogadri del capitolo di Schönenwerd. Nel 1382 D. passò per eredità ai signori di Gösgen-Falkenstein, e nel 1458 venne acquistato da Soletta. Nel 1627 D. venne scorporato dal baliaggio di Gösgen e passò al baliaggio (Schultheissenamt) di Olten. Sin dal 1220 D., con la chiesa madre di Gretzenbach, apparteneva al capitolo di Schönenwerd. D. e Gretzenbach formano tuttora un'unica parrocchia. Fino al 1963 la messa veniva celebrata solo a Gretzenbach; in seguito, nel luogo in cui si trovava l'antica cappella di S. Giuseppe (1710), fu costruita una nuova chiesa, dedicata allo stesso patrono. La cappella di Eich risale al 1804. La comunità rif. di D. e Gretzenbach fa capo al com. parrocchiale di Schönenwerd; dal 1949 essa possiede una chiesa propria, dal 1955 un'amministrazione parrocchiale.

La struttura occupazionale di D. era tradizionalmente caratterizzata da piccole aziende agricole e artigianali. Dopo l'apertura della linea ferroviaria Aarau-Olten (1856) molti contadini e braccianti trovarono lavoro presso le fabbriche di calzature Bally; veniva inoltre effettuato il lavoro a domicilio per il settore calzaturiero. Attorno al 1930 sorsero le prime industrie, fra cui diversi stabilimenti legati al ramo metallurgico. La stazione merci ferroviaria, costruita nel 1977, fu trasformata nel 1985 in centro di trasbordo del servizio di trasporto ferroviario cargo-domicilio. Nel 1977 venne anche inaugurato il centro di smistamento delle poste (trasferito a Härkingen nel 1999). Sul territorio com. si trova pure la centrale nucleare di Gösgen, in esercizio dal 1978.


Bibliografia
– A. Jäggi, Gretzenbach, 1966
– A. Kocher, «Der Buchsgau», in JbSolG, 39, 1966, 185
– R. M. Kully, Solothurnische Ortsnamen, 2003, 241-244

Autrice/Autore: Hans Brunner / lss