Kammersrohr

Com. SO, distr. Lebern. Situato su un terrazzo ai piedi del versante meridionale del Giura, K. è il più piccolo com. del cant.; (1374: ze Rore). Pop: 30 ab. nel 1798, 68 nel 1850, 51 nel 1900, 36 nel 1950, 39 nel 2000. Menz. come K. dal 1563, il gruppo di fattorie deriva il suo nome dalla fam. Kammer, che vi risiedette nel XV e XVI sec. Dal 1050 ca. le corti (Steckhöfe) appartennero alla signoria di Balm, dal 1411 alla città di Soletta. Dal 1487 al 1798 K. fece parte del baliaggio di Flumenthal (con giurisdizione) e nel 1803 fu integrato nel distr. di Lebern. Nel XVI sec. il solettese Urs Zurmatten deteneva beni fondiari nel villaggio. Tra il XV e il XVIII sec. si susseguirono dispute per determinare il confine con il baliaggio bernese di Bipp. L'ultima importante delimitazione delle frontiere avvenne nel 1762. Dopo l'Elvetica e la Mediazione lo status giur. del com. si presentava contraddittorio. Nel 1840 il governo cant. sancì l'autonomia del com. di K. L'obbligo di pagare l'imposta ecclesiastica e scolastica fu oggetto di controversie fin verso il 1900. In precedenza parte della parrocchia di Flumenthal, K. è oggi integrato in quella di Günsberg-Niederwil-Balm-K. Nel 1901 il Tribunale fed. annullò la fusione con Hubersdorf, decretata dal Gran Consiglio di Soletta. Nel 1995 fu il primo com. unitario del cant. Soletta. K., che non dispone di scuole proprie, fa parte del consorzio scolastico circondariale di Unterleberberg. Il piccolo com. ha mantenuto il suo carattere agricolo.


Bibliografia
– C. Studer, Die Geschichte von Kammersrohr, 1981

Autrice/Autore: Urs Zurschmiede / sma