Avventisti del settimo giorno

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

La Chiesa cristiana Avventista del settimo giorno, evangelico-rif., osserva il riposo del settimo giorno (sabato) e pratica il battesimo degli adulti; Ŕ nata negli Stati Uniti attorno al 1840 all'interno di un movimento di risveglio che annunciava il ritorno di Cristo (Sette e Chiese libere). In Svizzera venne introdotta nel 1865 dal missionario Michael Belina Czechowski; grazie all'attivitÓ di proselitismo (conferenze, distribuzione di opuscoli) svolta da altri pionieri della setta, quali Jakob Erzberger e John Nevins Andrews, in Svizzera nel 1885 i membri di questo movimento erano giÓ 224, riuniti in dieci comunitÓ. Nel 1884 venne creata un'org. rappresentativa, la Conferenza sviz., con sede e casa editrice a Basilea, e nel 1929 l'Unione sviz., che riuniva l'ass. della Svizzera ted., con sede a Zurigo, e la federazione della Svizzera franc., con sede dapprima a Losanna e dal 1976 a Renens (VD). Nel 2000 le 54 comunitÓ sviz. contavano 4082 membri. Gli Avventisti del settimo giorno sono attivi pure attraverso la Lega vita e salute e l'Ass. per la difesa e il promovimento della libertÓ di religione.


Bibliografia
– K. Waber, Streiflichter aus der Geschichte der Siebenten-Tags-Adventisten in der Schweiz, 1995

Autrice/Autore: Martin K÷rner / vfe