Schiedberg

Complesso fortificato situato a sud est della frazione di Vitg Dado nel com. di Sagogn (GR). Su una collina ghiaiosa sovrastante il Reno anteriore si trova la rovina di una fortezza dalla forma allungata, con una torre al centro ed edifici abitativi di rappresentanza lungo il muro di cinta meridionale. Fonti archeologiche (scavo di salvaguardia del 1964, ulteriori indagini del 1968) documentano la colonizzazione preistorica, romana e altomedievale del sito. I ritrovamenti permettono di stabilire con certezza l'identitÓ del complesso con il castrum di Sagogn (menz. nel testamento di Tellone, 765), in cui gli Zacconi/Vittoridi possedevano una casa signorile in pietra. La fortezza nobiliare, edificata nel 1000 ca. - gli ultimi ampliamenti furono probabilmente effettuati verso il 1250 -, fu la residenza dei baroni von Sagogn, menz. nel 1137/39. Nel 1320 S. pass˛ per successione ereditaria ai conti von Werdenberg-Heiligenberg. Dopo un incendio nel 1400 ca. la fortezza non fu pi¨ ricostruita e cadde progressivamente in rovina. Data la notevole importanza del complesso, Ŕ stato posto sotto protezione.


Bibliografia
– O. P. Clavadetscher, W. Meyer, Das Burgenbuch von GraubŘnden, 1984, 90-92
– M. Bundi et al., Schiedberg, Bregl da Heida und Schloss Aspermont in Sagogn, 2008

Autrice/Autore: Maria-Letizia Boscardin / sma