19/05/2004 | segnalazione | PDF | stampare

Blatten (SG)

Rovine di una fortezza medievale situata su uno sperone roccioso dominante la valle del Reno, a sud di Oberriet (SG); (1170: Burkardus de Blattūn; 1229: Ulricus de Blattenn). Si tratta di una costruzione a pianta rettangolare con torre quadrata nell'angolo sud ovest. Secondo il cronista Kuchimeister la fortezza venne edificata poco prima del 1270 da Berchtold von Falkenstein, abate di San Gallo, sul territorio della curtis imperiale di Kriessern quale difesa dai conti von Montfort-Werdenberg. Concessa nel 1277 a Ulrich von Ramschwag, con il feudo di Kriessern essa rimase proprietą dei von Ramschwag fino al 1457. Il feudo venne poi loro temporaneamente sottratto in quanto sostenitori della Lega sopra il Lago (guerre di Appenzello). Nel 1458 i fratelli Walter Heinrich e Ulrich von Ramschwag, impoveriti, la vendettero a Jakob Mangold di Costanza; fu riacquistata dall'abate Ulrich Rösch di San Gallo nel 1486. L'abate Pius Reher la fece ricostruire tra il 1637 e il 1640; fino al 1798 ospitņ la sede del balivo di Kriessern. Distrutta nel 1799 durante il conflitto franco-austriaco, fino al 1911 venne parzialmente sfruttata come cava di pietra. La torre venne restaurata una prima volta, per iniziativa del cant. San Gallo, nel 1911, nel 1977 una seconda volta; la cinta muraria venne rinnovata nel 1985.


Fonti
– O. Clavadetscher (a cura di), Chartularium Sangallense, 3, 1983, 46, 171
Bibliografia
– H. Schneider, W. Meyer, Burgen der Schweiz, 6, 1983, 24
Denkmalpflege im Kanton Sankt Gallen 1981-1985, 1988, 140

Autrice/Autore: Regula Anna Steinhauser-Zimmermann / lss