22/11/2005 | segnalazione | PDF | stampare

Gerlafingen

Nell’edizione a stampa questo articolo è corredato da un’immagine. È possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

Com. SO, distr. Wasseramt, situato sulla sponda orientale del corso della Emme, corretto nel 1889, ca. 5 km a sud di Soletta; (1278: Nidergerolvingen). Pop: 120 ab. nel 1798, 381 nel 1850, 766 nel 1880, 1743 nel 1900, 3774 nel 1950, 4873 nel 1970, 4694 nel 2000. Fino al 1959 la località si chiamò Niedergerlafingen (in contrapposizione a Obergerlafingen, posta più a sud). Il nome originario di Gerolvingen rimanda alla colonizzazione, nel VI sec., da parte di discendenti di un Alemanno chiamato Gerolf. La bassa giurisdizione passò a Hug von Durrach nel 1347, allo scoltetto solettese Henmann von Durrach prima del 1412, al suo erede Henmann von Spiegelberg nel 1412 (con la signoria di Kriegstetten) e alla città di Soletta nel 1466 in seguito alla vendita della stessa signoria da parte di Kunigunde von Malrain, figlia di Henmann. L'alta giurisdizione, amministrata dai signori von Thorberg, nell'Emmental, fu ceduta all'omonimo convento nel 1420 e alla città di Berna dopo la Riforma, nel 1528, e fu acquisita da Soletta nel 1665 con il trattato di Wynigen. Da quel momento Soletta esercitò tutti i diritti sulla signoria di Kriegstetten. Le due giurisdizioni furono riunite in una comunità che prese il nome di G. Un primo regolamento com. data del 1766, un secondo del 1795. I catt. fecero capo alla parrocchia di Kriegstetten fino alla costituzione di una parrocchia autonoma, nata nel 1956 assieme alla chiesa. La parrocchia rif. di Biberist-G. fu fondata nel 1898.

Dal 1876 G. dispone di una stazione ferroviaria sulla linea Soletta-Burgdorf. Nel 1788 il Consiglio solettese autorizzò la costruzione di una cartiera, sostituita nel 1797 da una manifattura di indiane. Nel 1810 Ludwig von Roll acquistò la fabbrica, chiusa nel 1805, e vi installò una fonderia (Ludwig von Roll & Cie); lo sviluppo di G. nel XIX e XX sec. è strettamente legato alla storia di questa industria (Von Roll). Nel 1836 entrò in funzione il primo laminatoio della Svizzera, nel 1846 il secondo. Nel 1873 l'azienda trasferì la sede da Soletta a G., dove si trovavano i centri di produzione più importanti; gli stabilimenti di G., che vissero il momento migliore negli anni 1960-70, mantennero una posizione di primo piano fino alla fine del XX sec. La presenza della Von Roll fu fonte di benessere per G. e le località circostanti, e contribuì in misura determinante alla trasformazione del villaggio, un tempo rurale, in importante centro industriale.


Bibliografia
Geschichte der von Roll'schen Eisenwerke, 2 voll., 1953-1973
– H. Hösli, Gerlafingen, 1996
– A. Kienzle, "Es gibt nur ein Gerlafingen!", 1997
– G. Schmid, Erinnerungen an mein Dorf: die Zwanziger- und Dreissigerjahre, 19982

Autrice/Autore: Hellmut Gutzwiller / sma