Lucerna (distretto)

Il capitolo lucernese di Sankt Leodegar definiva distr. (Amt) di L. (1320: officium Lutzernense; 1340: Ampt ze Lucern) l'area della corte (Dinghof) di Murbach situata su entrambe le sponde della foce della Reuss. Dal XIV sec. il distr. comprendeva la parrocchia fino ai confini com. con Meggen e Horw. Città e distr. vennero distinti già nel corso del XIV sec.: il distr., la parrocchia e il com. avevano limiti territoriali differenti. Al di fuori delle mura, rientravano sotto la sovranità cittadina (e al relativo tribunale) i beni comuni (Moos e le sue tenute sul pendio del Biregg, Allmend a sud, Gütsch, Halde), l'exclave di Bürgenberg (bosco sulle pendici settentrionali del Bürgenstock in origine appartenuto al convento di L.), Hergiswald (dal 1483 e 1588) e l'Eigental (età moderna). Sebbene i loro ab. avessero lo statuto di dimoranti della città di L., le tenute del Moos fecero capo al tribunale di Horw fino all'annessione a L. nel 1859. Al com. e soprattutto alla parrocchia si unirono diverse fattorie sparse, fino al XVIII sec. situate soprattutto sul Dietschiberg (Büttenen, Gerlisberg, Dietschiberg).

Nel 1798 il distr. (Distrikt) di L. si componeva, oltre che del vecchio Amt, degli ex baliaggi di Habsburg, Kriens e Horw, Malters e Littau e Weggis, nonché di Buchrain, Dierikon ed Emmen (fino ad allora appartenuti al baliaggio di Rothenburg). Nato nel 1803, il nuovo distr. (Amt) di L., che non comprendeva più Emmen, venne diviso nel 1913 in due circoscrizioni giudiziarie (L.-Stadt e L.-Land), che dal 1933 costituiscono anche due circoscrizioni per le elezioni del Gran Consiglio. Le prefetture circoscrizionali, deputate alla promozione delle azioni penali, sono state riunite nel 1995.


Bibliografia
– F. Glauser, J. J. Siegrist, Luzerner Pfarreien und Landvogteien, 1977

Autrice/Autore: Waltraud Hörsch / ddo