01/07/2008 | segnalazione | PDF | stampare

Hauenstein-Ifenthal

Com. SO, distr. Gösgen; (1189: Ifental; 1260: Horwen). Il com., formato da due località e diverse fattorie isolate, sul piano politico costituì sempre un unico com. Pop: 431 ab. nel 1739, 657 nel 1804, 446 nel 1850, 295 nel 1900, 340 nel 1950, 203 nel 1980, 265 nel 2000. Nella fossa del Kaibenloch sono state rinvenute monete romane. Nel 1263 Ifenthal passò dai signori von Ifenthal a quelli von Eptingen. Nel 1458 Soletta acquistò il baliaggio di Gösgen, e con esso la bassa e l'alta giurisdizione di Hauenstein. Ifenthal fu di proprietà dei signori von Eptingen e di Basilea e passò poi a Soletta. La chiesa di Ifenthal dedicata a S. Caterina fu fondata fra il 1250 e il 1263 dai signori von Ifenthal; nel 1674 fu eretta la chiesa odierna. Nello stesso anno Wisen, Hauenstein e Ifenthal furono staccate da Trimbach per costituire una parrocchia. Jakob Gugger, canonico di Schönenwerd, donò 6000 fiorini per assicurare il sostentamento del parroco e nel 1675 fece costruire la casa parrocchiale. I diritti di patronato rimasero alla fam. Gugger di Soletta fino al 1823. A Hauenstein una prima cappella è menz. nel 1363, quella di S. Nicola nel 1597. Il villaggio acquisì importanza dopo il 1220, in seguito all'ampliamento della strada sul passo dell'Hauenstein inferiore e alla conseguente riduzione del traffico sul passo dell'Erlimoos e sulla Challhöchi. Prima della costruzione della nuova strada del passo (1582-89), per facilitare il transito sull'Hauenstein i carichi pesanti venivano calati o sollevati per mezzo di argani. Il tracciato della strada odierna risale al 1827-29. La pop. attiva del com. è impiegata tuttora principalmente nei settori dell'agricoltura e dell'artigianato. Nel 1808 18 ab. erano tessitori e lavoravano a domicilio per imprenditori di Olten, Aarau e Zofingen. Ad H. venivano estratte pietra calcare e argilla opalina, utilizzate per la produzione di argilla espansa nella fabbrica di cemento Hunziker & Cie SA a Olten, fino alla chiusura di quest'ultima nel 1996. Dal 1948 il villaggio è collegato a Olten attraverso la rete degli autopostali. Il com. contava 102 posti di lavoro nel 1950, 77 nel 1980 e ancora 57 nel 2000.


Bibliografia
– A. Schluchter, Das Gösgeramt im Ancien Régime, 1990

Autrice/Autore: Hans Brunner / rza