Università di San Gallo

L'Acc. di commercio e scuola di amministrazione di San Gallo, fondata nel 1898, era gestita in parti uguali dalla città (insieme al Direttorio commerciale) e dal cant. Inizialmente ubicata all'interno della scuola cant., aveva lo scopo di formare personale qualificato per il commercio intern. e per le FFS. Sebbene le donne fossero ammesse agli studi e la maturità fosse richiesta solo dal 1924, l'afflusso di studenti rimase in un primo momento modesto. Il centro di sperimentazione per l'industria tessile (dal 1936 parte del Laboratorio fed. di prova dei materiali e ricerca) rispondeva a esigenze pratiche. Dopo la separazione dalla scuola di amministrazione (1903), nel 1911 l'Acc. di commercio divenne scuola univ. di commercio (Handels-Hochschule) e con 170 studenti acquisì un proprio edificio al numero 20 della Notkerstrasse. Nel 1919 si dotò di un rettorato. Con l'introduzione del dies academicus (1928) e la fondazione dell'Ass. degli alumni (1931) essa rafforzò i suoi rapporti con il pubblico. Nel 1934 venne emanato un regolamento sulle abilitazioni; nel 1938, con la nuova legge sull'Univ., ottenne il diritto di concedere dottorati. Fu inoltre creato l'ist. sviz. per corsi in amministrazione pubblica e le cinque sezioni esistenti dal 1919 vennero rinominate. Nel 1963 l'ateneo cambiò ancora nome, divenendo scuola univ. di scienze economiche e sociali (Hochschule für Wirtschafts- und Sozialwissenschaften, HSG) e si trasferì nella nuova sede sul Rosenberg. Nel 1978 fu istituito un corso di diritto. L'ateneo contava ormai 1833 studenti. Con la legge sulla responsabilità gestionale (1976), per la città si ridusse l'impegno finanziario, dal 1986 sostenuto interamente dal cant. Alla fine degli anni 1980-90 vennero fondati nuovi ist. e nel 1989 fu inaugurato l'edificio della biblioteca. Nel 1995 divenne ufficialmente Univ. (4018 studenti), con l'aggiunta del marchio distintivo HSG (Hochschule Sankt Gallen). L'Univ. di San Gallo assunse un ruolo di pioniere nell'attuazione della riforma di Bologna (2000) in Svizzera e fu la prima a introdurre un'Univ. per bambini (2003). La scuola per dirigenti in management, tecnologia e diritto, fondata nel 2005, è attiva nell'ambito della formazione continua. Nel 2008 è stato aperto un centro congressuale dotato di struttura alberghiera. Progetti in inglese hanno intensificato i rapporti intern., cosicché all'inizio del XXI sec. l'Univ. di San Gallo era, a livello europeo, uno dei principali atenei specializzati nell'insegnamento dell'economia. Nell'anno acc. 2009-10 contava 6726 studenti, 2223 impiegati, 566 docenti e 38 ist., per un budget totale di 183 milioni di frs.


Bibliografia
– K. H. Burmeister, 100 Jahre HSG, 1998

Autrice/Autore: Karl Heinz Burmeister / did