Neu-Thierstein

Rovine di una fortezza situate su uno stretto sperone roccioso nel com. di Büsserach (SO). Si sono conservate una torre abitativa con costruzioni annesse; sul versante meridionale si trovano deboli tracce di una fortezza esterna e di un accesso (più antico). La fortezza fu eretta attorno al 1100 (ricostruita nel 1294/95) dal casato dei de Soyhières-Pfeffingen, probabilmente quale sede dell'avogadria dell'abbazia di Beinwil, la cui fondazione risale allo stesso periodo. La sua denominazione originaria, Bello, è attestata dal 1321. Quali eredi dei de Soyhières-Pfeffingen, alla fine del XII sec. i conti von Thierstein rilevarono la fortezza e l'avogadria. Il nuovo nome di Thierstein è documentato dal 1400. In seguito la fortezza di N. fu occupata a più riprese dai Solettesi (1445, 1467 e 1499); acquisita da questi ultimi dopo l'estinzione dei conti von Thierstein (1522), divenne il centro amministrativo del baliaggio di Thierstein, posto sotto l'autorità temporale. Nel 1798 la fortezza fu messa all'asta per essere abbattuta; nel corso del XIX sec. alcuni privati, desiderosi di restaurarla in stile romantico, la salvarono però dalla demolizione. Nel 1985 fu oggetto di studi e sondaggi.


Bibliografia
– W. Meyer, Burgen von A bis Z, 1981, 213-215
– W. Meyer, «Neu-Thierstein», in Rivista dell'Associazione svizzera per castelli e ruine, 59, 1986, 62-71

Autrice/Autore: Werner Meyer / vfe