24/09/2009 | segnalazione | PDF | stampare | 

Bättwil

Com. SO, distr. Dorneck; (1244/45: Betwilre). Villaggio lungo la strada, situato nell'exclave del Leimental, a ridosso della frontiera franc. Pop: 119 ab. nel 1739, 101 nel 1804, 135 nel 1850, 234 nel 1900, 227 nel 1930, 270 nel 1950, 976 nel 2000. Ritrovamento di vestigia romane in zona Eggfeld. Nel ME B. apparteneva, con Ettingen, al convento di Reichenau; i conti von Thierstein vi esercitavano la bassa giustizia, mentre l'alta giustizia era amministrata dal vescovo di Basilea. Estintisi i von Thierstein, nel 1522 Soletta riuscì a conquistare due terzi della locale signoria, mentre acquistò il rimanente terzo nel 1527. B. fu quindi annessa alla giurisdizione del Leimental, appartenente al baliaggio solettese di Dorneck. Sul piano spirituale B. è unito a Witterswil. Nel 1744 sorse la cappella del Sacro Cuore, dal 1791 dedicata a S. Martino. Nel 1789 B. ebbe il proprio cimitero. Fino al XX sec. B. è stato un villaggio agricolo con vigneti e campi di cereali; il mulino risale al XV sec. A partire dagli anni '50 si sono insediate anche alcune industrie (macchine agricole, ferramenta, macchine e apparecchi). La stazione della ferrovia della valle del Birsig risale al 1888. Dal 1970 B. si è in parte trasformato in un com. residenziale (77% di pendolari in uscita nel 1990). Dal 1975 il com. è sede della scuola circondariale del Leimental.


Bibliografia
– E. Baumann, Geschichte der Pfarrgemeinde Witterswil-Bättwil, 1943
MAS SO, 3, 1957, 318-321

Autrice/Autore: Lukas Schenker / vfe