30/07/2009 | segnalazione | PDF | stampare

Nennigkofen

Com. SO, distr. Bucheggberg; (1392: Nennikofen, Nennikoven). N. e il com. limitrofo di Lüsslingen sono gli unici del distr. a essere situati nella valle dell'Aar. Pop: 406 ab. nel 1850, 389 nel 1880, 433 nel 1900, 464 nel 1950, 406 nel 1980, 480 nel 2000. Sono stati rinvenuti una pietra cuppellare sull'Hubel e frammenti di laterizi romani sotto la località Höfli. Nelle fonti storiche sono attestati i due abitati scomparsi di Hächelkofen (1342: hechlikofen) e Bützingen (1440: Buettigen; 1460: butzingen), parzialmente situati nell'odierno territorio com. (al confine risp. con Leuzigen e Lüsslingen). N. condivise il destino politico di Lüsslingen, con cui un tempo faceva parte dell'antica libera signoria di Buchegg; solo nel 1539 la zona di N. fu ceduta a Soletta da Berna, che però continuò a esercitarvi i diritti di alta giustizia. N. fa ancora oggi capo con Lüterkofen-Ichertswil alla parrocchia rif. di Lüsslingen. Nel 1798 una parte degli ab. (i "patrioti") si schierò a favore dell'avanzata dei Francesi. Nel 2000 due terzi della pop. attiva lavoravano fuori com. Nel 2005 il settore secondario forniva il 45% dei posti di lavoro a N., il terziario il 25%.


Bibliografia
– U. P. Strohmeier, Der Kanton Solothurn, 1836
– P. Lätt, Buchegg und die Buchegger, 1984
– R. M. Kully, Solothurnische Ortsnamen, 2003

Autrice/Autore: Thomas Franz Schneider / vfe