Kyburg-Buchegg

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Ex comune SO, distretto Bucheggberg, dal 2014 forma con Aetigkofen, Aetingen, Bibern (SO), Brügglen, Gossliwil, Hessigkofen, Küttigkofen, Mühledorf (SO) e Tscheppach il comune di Buchegg; (1175: Ernaldus de Boucecca). Kyburg è il villaggio situato più a est sul margine settentrionale della valle del Limpach, tra la pianura e il pendio molassico, mentre Buchegg si trova in posizione più elevata, sull'altopiano a ovest del piccolo castello di Buchegg. Pop: 82 ab. nel 1798, 140 nel 1837, 173 nel 1850, 189 nel 1900, 212 nel 1950, 333 nel 2000. Nel 1314 i conti von Kyburg ottennero in feudo dalla casa d'Austria il langraviato di Borgogna, che comprendeva anche K. Nel 1391 la signoria di Bucheggberg passò a Soletta. Grazie alle qualità terapeutiche dell'acqua, riconosciute già nel 1637, nel 1851 venne costruito un bagno termale (trasformato in seguito nell'Hôtel Krone). L'economia è tuttora basata prevalentemente sull'agricoltura (caseificio dal 1870); una parte importante della pop. attiva è costituita da pendolari in uscita verso Soletta. Nel 1941-42 vennero eseguiti lavori di bonifica che portarono a una ricomposizione parcellare.


Bibliografia
– U. Wiesli, Geographie des Kantons Solothurn, 1969
– H. Sigrist, «Die Grafen von Buchegg», in Jurablätter, 35, 1973, 57-73

Autrice/Autore: Othmar Noser / mdi