No 2

Gabriel, Luzi

nascita 1597 Flims,morte 19.10.1663 Ilanz, rif., di Ftan. Figlio di Stefan ( -> 3). Studi˛ teol. presso la Schola Tigurina di Zurigo. Nel 1616 diede alle stampe l'opera Oratio defundendis ad verum Deum. Dal 1616 al 1632 fu pastore a Castrisch (1623-26 anche a Ilanz), Flims (1632-38) e di nuovo a Ilanz (1638-63). Decano della Lega Grigia (1643-63), si adoper˛ come giÓ aveva fatto suo padre per consolidare la dottrina rif. nella regione della Foppa e incentiv˛ lo sviluppo di una letteratura religiosa retorom. Come decano e scrittore ebbe una forte influenza nei Torbidi grigionesi. Pubblic˛ lo scritto PŘndnerisch Hanengeschrey (1621), una sorta di epopea sulla battaglia della Calven in cui si esorta a tutelare le antiche libertÓ, la cui versione in rom. fu data alle stampe nel 1665 con il titolo Ilg Chiet d'ils Grischuns. La sua opera pi¨ importante fu la traduzione del Nuovo Testamento nell'idioma sursilvano (Ilg nief Testament, 1648), apparso in nove edizioni fino al 1869.


Bibliografia
– J. R. Truog, Die Pfarrer der evangelischen Gemeinden in GraubŘnden und seinen ehemaligen Untertanenlanden, 1934, 106
– G. Deplazes, Funtaunas, 1, 1987, 37-39; 2, 1988, 20 sg.

Autrice/Autore: Martin Bundi / lca