10/07/2014 | segnalazione | PDF | stampare

Porsel

Ex com. FR, distr. Veveyse, lungo la strada Oron-Romont (FR), che dal 2004 forma, con Pont (Veveyse) e Bouloz, il com. di Le Flon; (1147/63: Porcels). Pop: 226 ab. nel 1811, 323 nel 1850, 334 nel 1900, 368 nel 1950, 283 nel 1980, 407 nel 2000. Sono state rinvenute un'ascia del Bronzo recente e vestigia di un insediamento romano. Nel basso ME P. appartenne ai signori d'Oron; nel 1393 alcuni beni vennero ceduti in feudo ai d'Illens, signori di Pont. Dopo il fallimento dei de Gruyère, P. fu integrato nel baliaggio (1555-1798) e poi nel distr. (1798-1848) di Rue e infine accorpato al distr. della Veveyse. Sul piano ecclesiastico fece capo a Saint-Martin (FR) fino alla costituzione di una parrocchia autonoma con Bouloz (1641). Sono attestate una confraternita (XIV sec.) e la cappella di S. Gorgonio (1384). La chiesa parrocchiale, realizzata nel 1642-45, venne ricostruita nel 1735-39 e ingrandita nel 1872 e nel 1939-43. Mossel (1939) e poi Pont, separato da Saint-Martin nel 1958, furono attribuiti alla parrocchia di P. Nel XIX sec. venne sfruttata una cava di pietra arenaria, mentre durante la seconda guerra mondiale fu praticata l'estrazione della torba. La cooperativa lattiero-casearia di Bouloz-P. risale al 1892; la scuola regionale di economia domestica fu attiva dal 1940 al 1973. Dedito tradizionalmente all'allevamento (14 aziende nel 2000), il com. dagli anni 1980-90 ha conosciuto uno sviluppo residenziale; nel 2000 sette decimi della pop. attiva erano pendolari in uscita.


Bibliografia
– L. Waeber, A. Schuwey, Eglises et chapelles du canton de Fribourg, 1957, 251-253

Autrice/Autore: Jean-Claude Vial / mku