No 8

Ammann, Jakob

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 12.2.1644 (?) Erlenbach im Simmental, morte prima del 1730 forse nei pressi di Zellwiller (Alsazia), rif., poi anabattista, di Erlenbach. Figlio di Michael, sarto, e di Anna Rupp. ∞ Verena Stüdler. Nel 1655 ca. si trasferì con i genitori a Oberhofen am Thunersee. Divenuto anabattista prima del 1680 (in seguito fu decano di una comunità), poco dopo fu costretto a rifugiarsi probabilmente in Alsazia, dove visse a Heidolsheim (1693-95), a Markirch (Sainte-Marie-aux-Mines, 1695-1712) e in seguito, probabilmente fino alla morte, a Zellwiller. Fautore di una rigida disciplina comunitaria, si scontrò con Hans Reist, di idee più liberali; lo scontro portò alla nascita del gruppo anabattista dissidente degli amish (1693), di cui A. è considerato il fondatore.


Bibliografia
– «Les Amish: origine et particularismes 1693-1993», in Actes du colloque international de Sainte-Marie-aux-Mines, 19-21 août 1993, 1996
– H. Jecker, «J. Ammanns missglückte Verhaftung im Bernbiet 1694», in Mennonitica Helvetica: Bulletin des Schweizerischen Vereins für Täufergeschichte, 18, 1995, 55-67
– R. Baecher, «J. Amman, sa biographie se précise», in Souvenance Anabaptiste, 19, 2000, 46-66

Autrice/Autore: Hanspeter Jecker / vfe