10/03/2011 | segnalazione | PDF | stampare | 

Bouloz

Com. FR, distr. Veveyse, situato sulla strada Oron-Romont (FR); (1018: Bedolosci; 1154: Bolohc). Pop: 167 ab. nel 1811, 219 nel 1850, 245 nel 1900, 211 nel 1950, 276 nel 2000. Nel XII sec. una fam. di B. figurava fra i benefattori del convento di Hautcrêt. Hugues de Rueyres e i suoi fratelli cedettero al convento di Hautcrêt la decima della grangia di B., donazione confermata dalle bolle di Adriano IV (1155) e Alessandro III (1179). Nel 1188, Guillaume de Rue lasciò allo stesso convento tutti i diritti e beni che egli possedeva a B. Conon de Prez donò al monastero di Hauterive, prima del 1244-46, la tenuta di Jacques de Bolos, sul territorio di B. La decima maggiore di B. fu venduta a Luigi di Savoia con un atto del 1306. B. dipese dal baliaggio di Rue dal 1536 e dall'omonimo distr. dal 1798 al 1848. Inglobato nella parrocchia di Saint-Martin, B. fu annesso alla neocostituita parrocchia di Porsel nel 1641. Fra il 1948 e il 1950 vennero prosciugate le paludi. Il com. ha mantenuto un carattere rurale in cui predomina l'industria lattiera. Nel 1990, il 72% della pop. attiva lavorava nel settore primario.


Autrice/Autore: Marianne Rolle / pcr