03/07/2002 | segnalazione | PDF | stampare

Accademie (istituti d'insegnamento)

Nell’edizione a stampa questo articolo è corredato da un’immagine. È possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

Definizione attribuita agli ist. d'insegnamento superiori sorti nel XVI sec. nelle città rif. sviz. La prima Acc., chiamata Prophezey (più tardi Carolinum), fu creata nel 1525 a Zurigo. Fecero seguito la Hohe Schule di Berna (1528), l'Acc. di Losanna (1537) e il Collège e l'Acc. di Ginevra (1559). Questi ist., che ebbero un notevole influsso sul protestantesimo europeo e si diffusero anche in Francia, Polonia e Ungheria, perseguivano gli stessi scopi e avevano strutture simili. Presso le acc. venivano formati pastori e magistrati attraverso lo studio delle lingue classiche, della filosofia e della teol.

Con l'introduzione dell'insegnamento delle scienze naturali e del diritto, a partire dal Settecento la denominazione di acc. venne adottata ovunque, salvo a Zurigo. Pur presentando notevoli analogie con le Università, le acc. non conferivano gradi, erano prive di talune facoltà (per esempio medicina) e proponevano cicli di studio più omogenei di quelli univ. Cambiarono nome e struttura nel XIX sec., adattandosi a un nuovo modello univ. che accordava maggiore spazio alla ricerca e alla sperimentazione. Tale trasformazione, che portò alla separazione dalla scuola superiore e alla creazione di facoltà, cattedre, laboratori ecc., conobbe modalità e tempi diversi a seconda dei luoghi, ma in genere scaturì dalla volontà delle nuove classi dirigenti di rafforzare le istituzioni culturali e scientifiche dei loro cant. Così la fondazione delle Univ. di Zurigo (1833) e Berna (1834) fu una conseguenza diretta dell'avvento dei liberali radicali al potere. Nella Svizzera franc. il cambiamento avvenne più tardi - nel 1873 a Ginevra e nel 1890 a Losanna - e coincise con la creazione delle facoltà di medicina. L'Acc. di Neuchâtel, fondata nel 1838, soppressa nel 1848 e riaperta nel 1866, divenne Univ. nel 1909.


Bibliografia
– U. Im Hof, «Bildungsgeschichte am Beispiel der Hochschulen», in L'histoire en Suisse, 1992, 214-219

Autrice/Autore: Marco Marcacci / gbe