18/02/2010 | segnalazione | PDF | stampare

Plaffeien (comune)

Com. FR, distr. Sense; (1148: Planfeiun; 1339: Blanfeyen, franc. Planfayon). Comprende il villaggio di P., situato ca. 12 km a sud est di Friburgo, la valle della Muscheren e il territorio che si estende dalla valle dello Schwarzsee allo Schafberg (2235 m). Pop: 453 ab. nel 1811, 920 nel 1850, 1124 nel 1900, 1449 nel 1950, 1938 nel 2000. Reperti in silice del Mesolitico sono stati rinvenuti sulla Geissalp, ai piedi del Kaiseregg. Non sono state oggetto di studio né la storia dell'insediamento di P. né una presunta fortezza presso la frazione di Fura. Il nome Blanfeyen (da plana fagus, faggeto piano) si riferisce a un originario insediamento romano; il torrente Tütschbach delimitava il confine tra le Anciennes Terres e la città di Friburgo. Fino al 1798 P. appartenne all'omonima signoria. Il com. politico, il secondo del cant. per superficie, fu istituito nel 1833. Una cappella è menz. per la prima volta a Schwarzsee nel 1143, una chiesa a P. nel 1148. La parrocchia di Rechthalten-P. è attestata dal 1228; dal XIX sec. comprende anche i com. di Oberschrot e Zumholz e una parte del com. di Brünisried. Numerose cappelle nella valle dello Schwarzsee erano servite da questa parrocchia. P. è sede di mercato dal XVIII sec. Nel XIX sec. si svilupparono l'industria della paglia a domicilio e una modesta produzione di ceramica. La Soc. di musica, attestata dal 1809, venne probabilmente fondata nel 1798. Nel XIX sec. P. era conosciuto per le sue rappresentazioni del Guglielmo Tell. Il 31.5.1906, nel giro di due ore, il villaggio fu completamente distrutto da un incendio: bruciarono 36 case e la chiesa, lasciando 274 persone senza tetto. Anche l'archivio andò distrutto. Accanto all'agricoltura, all'alpicoltura e al commercio di legname, il turismo costituisce la principale fonte di entrate, in particolare nella regione dello Schwarzsee, conosciuta dal 1783 per le sue fonti sulfuree. Nel 1717 è menz. una scuola.


Bibliografia
Beiträge zur Heimatkunde, 27, 1956; 47, 1977
– H. Foerster, «Wie Plaffeien Marktort wurde», in Freiburger Volkskalender, 1997, 39-43
850 Jahre Plaffeien, 1148-1998, 1998 (presso BCUF)
– M. Boschung, «200 Jahre Musikgesellschaften Düdingen und Plaffeien - 20 Jahre Jugendmusik St. Antoni», in Freiburger Volkskalender, 1998, 47-50

Autrice/Autore: Peter F. Kopp / cne