No 3

Pometta, Eligio

nascita 27.9.1865 Cerentino, morte 2.7.1950 Faido, catt., di Broglio (oggi com. Lavizzara). Figlio di Angelo, medico condotto, sindaco di Broglio e deputato al Gran Consiglio ticinese, e di Leopoldina Capponi. Fratello di Angiolo ( -> 1) e Giuseppe ( -> 5). Abiatico di Daniele Capponi. ∞ Maria, figlia di Josef Viktor Widmann, dalla quale si separ˛ presto. Studi˛ diritto a Berna e Monaco, senza conseguire la licenza. Segr. del governo ticinese (1889-90), lasci˛ la carica dopo la rivoluzione radicale dell'11.9.1890, divenendo redattore di fogli conservatori e deputato al Gran Consiglio ticinese (1901-11, dimissionario). Accanto a un percorso professionale variegato - fu tra l'altro segr. traduttore della direzione delle FFS a Lucerna (1916-29) - si dedic˛ a studi storici spec. come redattore del Bollettino storico della Svizzera it. (1921-41). Fu autore di una vasta e ineguale produzione, fra cui si distinguono Come il Ticino venne in potere degli Svizzeri (in tre volumi, 1912-15) e Storia del cant. Ticino (in collaborazione con Giulio Rossi, 1941), a lungo unica opera complessiva sulle vicende cant. P. evidenzi˛ in particolare i legami del Ticino con l'Italia e si distanzi˛ dall'interpretazione elvetista della storia cant.


Archivi
– Fondo presso ASTI
Bibliografia
BSSI, 2003, 255-265 (con elenco delle op.)

Autrice/Autore: Marco Marcacci