Sechser (membro del Consiglio dei Sei)

Il termine Sechser indica il titolare di una carica in un organo corporativo o giur. solitamente composto da sei membri (collegialmente "i Sei" o talvolta "Consiglio dei Sei"). Nelle cittą a regime corporativo di Basilea e Sciaffusa il Consiglio dei Sei formava con il Maestro della corporazione la massima istanza di ogni corporazione. A Basilea i membri furono dapprima eletti dai propri confratelli, poi dal XV sec. scelti per cooptazione; i membri "vecchi" e i membri "nuovi" dei Sei formavano il Gran Consiglio. A Cham i Sechser erano eletti dal Consiglio cittadino tra i sudditi del baliaggio; sotto la presidenza del balivo o del suo luogotenente costituivano il tribunale del baliaggio. Nella cittą di Willisau rappresentavano il balivo e riscuotevano le tasse nei quartieri (quarti). A Briga, il Consiglio com. riuniva due governatori (denominati Gewalthaber) e i membri dei Sei. Il termine Sechser designava anche i membri di un tribunale di un'area rurale.


Fonti
FDS LU, II/2/1, 493-498
Bibliografia
– P. Koelner, Die Safranzunft zu Basel und ihre Handwerke und Gewerbe, 1935, 14-22
– A. Bickel, Willisau, 1982, 263-267, 556-558

Autrice/Autore: Peter Steiner / mib