No 1

Suso, Enrico

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 21.3.1295/97 a Costanza o nei dintorni, morte 25.1.1366 Ulma. Noto in ted. come Heinrich Seuse, assunse il nome di sua madre Sus, SŘs (lat. Suso) o, pi¨ raramente, Heinrich von Berg. Dopo il noviziato e la professione dei voti nel convento domenicano di Costanza, studi˛ teol. a Costanza o Strasburgo (ca. 1319-22) e dal 1323/24 presso lo Studium generale di Colonia con il Maestro Eckhart. In seguito torn˛ a Costanza, dove divenne lettore (1326/27). Nel 1327/28 redasse il Libretto della veritÓ, tra l'altro in difesa di Maestro Eckhart. La fama di S. si fonda sul Libretto dell'eterna sapienza (1328/30), di cui sono tramandate quasi 500 copie manoscritte, e sulla sua elaborazione ampliata in lat., l'Horologium sapientiae del 1331/34 ca., di cui esistono 233 manoscritti (tradotta in varie lingue volgari, in it. Orologio della sapienza). Tra il 1329 e il 1335 ca. fu sollevato dall'incarico, presumibilmente a causa di sospetta eresia. Dal 1342/44 ca. fu priore del convento di Costanza. Forse vittima di diffamazione, verso il 1347/48 venne trasferito a Ulma. Durante il periodo a Costanza e Ulma effettu˛ visite pastorali nei conventi di Sankt Katharinental, Oetenbach e T÷ss, in Alsazia e nelle regioni renane fino ai Paesi Bassi. Coltiv˛ contatti in particolare con Giovanni Taulero e Heinrich von N÷rdlingen. Lo scambio con la figlia spirituale Elsbeth Stagel, priora del convento di T÷ss, diede l'impulso per la redazione della sua Vita. Nel Grande libro delle lettere furono inserite 27 lettere raccolte da Stagel; una selezione di questa corrispondenza Ŕ contenuta nel Libretto delle lettere. L'Esemplare del 1362/63, la versione definitiva delle sue opere, comprende i testi in ted. cit., quattro prediche e il Libretto dell'amore, di cui forse S. non Ŕ l'autore, insieme a 12 illustrazioni di sua mano. Accanto a Maestro Eckhart e Taulero, S. Ŕ considerato il pi¨ importante teologo ted. della mistica pratica e speculativa del ME. Ebbe una grande influenza sul movimento degli Amici di Dio dell'alto Reno e sulla Devotio moderna. Fu beatificato nel 1831.


Opere
Deutsche Schriften, a cura di H. Bihlmeyer, 1907
Bibliografia
VL, 8, 1109-1129
– K. Ruh, Die Mystik des deutschen Predigerordens und ihre Grundlegung durch die Hochscholastik, 1996, 415-475
Heinrich-Seuse-Jahrbuch, 1-, 2008-

Autrice/Autore: RenÚ Wetzel / mass