Wallenried

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Ex comune FR, distretto Lac, dal 2017 con Villarepos parte del comune di Courtepin; (1318: Esser; 1448: Ried; 1498: Walenried; franc.: Esserts). Situato a nord est di Courtepin. Pop: 151 ab. nel 1812, 229 nel 1850, 270 nel 1900, 266 nel 1950, 314 nel 2000 (di cui il 54% francofoni). Dal ME W. form˛ una piccola signoria (residenza signorile menz. la prima volta nel 1663) che appartenne ai de Clery, ai von Wattenwyl, ai de Praroman, ai Keller, ai de FÚgely, ai von Ligerz, ai von Lenzburg, ai von Diesbach e, dal 1729, ai Castella. Dal tardo ME a nord ovest della frazione vi fu un mulino, che all'inizio del XX sec. fu trasferito al margine meridionale del com. Sul piano ecclesiastico W. fece capo a Gurmels fino al 1940, anno in cui fu eretto a parrocchia autonoma. La cappella del castello, edificata nel 1764, Ŕ utilizzata come chiesa parrocchiale (dedicata all'Assunzione della Vergine). Parte delle Anciennes Terres ("bandiera" dell'H˘pital) fino al 1798, W. fu poi integrato nei distr. di Morat (1798-1803) e Friburgo (1803-31) e nel distr. ted. (1831-48). Le proprietÓ del castello comprendevano tre poderi molto grandi, che nella prima metÓ del XIX sec. furono gestiti come aziende agricole modello. Verso il 1825 fu costruita una latteria, dal 1842 la scuola franc. (dal 1970 le lezioni si tengono a Courtepin). I bambini germanofoni frequentavano la scuola a Gurmels e, dal 1860, in parte anche la Scuola libera pubblica di Courtepin. Attorno al 2000 sorse un quartiere di case unifam. Nel 2005 il settore primario forniva ancora il 51% dei posti di lavoro a W.


Bibliografia
MAS FR, 4, 1989, 413-430

Autrice/Autore: Hans Herren / mib