19/07/2013 | segnalazione | PDF | stampare | 

Villarepos

Com. FR, distr. Lac; (1332: Villarepot; antico nome ted.: Ruppertswil). Comprendente la frazione di Plan, nel 1983 incorporò il com. di Chandossel. Pop: 242 ab. nel 1811, 303 nel 1850, 294 nel 1900, 288 nel 1950, 453 nel 2000. V. fece parte della signoria di Avenches prima del 1331 e rimase proprietà della fam. omonima fino al 1502, quando venne acquisita da Friburgo. Peter Falck fu nominato balivo di V.; il villaggio venne ceduto nel 1504 ai de Praroman, che ne rimasero proprietari fino al 1798. V. fu annesso alle Anciennes Terres ("bandiera" dell'Hôpital), poi al baliaggio di Montagny, ai distr. di Avenches (1798-1803) e Friburgo (fino al 1848). Il com. dipese dalla parrocchia di Donatyre fino alla Riforma (1536). La pop. rimasta catt. frequentò in seguito le chiese di Courtion e di Cressier fino all'edificazione di quella di S. Stefano (1572). Tra il 1579 a il 1584 V. fu eretto a parrocchia autonoma, che includeva anche Chandossel. Nel 1971 fu costruita una nuova chiesa, mentre la precedente venne distrutta nel 1984, malgrado le accese proteste. Nel 1620 il villaggio fu colpito da un incendio. Una scuola è attestata già prima del 1817. All'inizio del XXI sec. agricoltura e allevamento erano le principali attività economiche. Si è a lungo erroneamente ritenuto che il priorato benedettino di Berlai fosse situato a V.


Bibliografia
HS, III/1, 437
MAS FR, 4, 1989, 256-274

Autrice/Autore: Marianne Rolle / luc