No 1

Frigerio, Vittore

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 7.8.1885 Milano, morte 26.8.1961 Massagno, catt., di Cureggia. Figlio di Luigi. ∞ Irma Rossini. Fu impiegato, poi corrispondente del Corriere del Ticino a Milano. Direttore dello stesso quotidiano dal 1912 al 1957, ne accrebbe la diffusione introducendo nuove rubriche e dando maggior spazio alla cronaca locale. Tra il 1919 e il 1955 pubblic˛ una trentina di opere: da autore di romanzi popolari di puro svago (Liliana, 1923; La Maestrina di Carona, 1930; Il Natale di Paccagnella, 1930), si orient˛ verso una letteratura pi¨ impegnata, affrontando problemi morali e sociali quali il divorzio (Quel che Dio congiunse, 1943) o l'alcolismo (Un dramma, 1950). Fu anche autore di varie raccolte di racconti, di opere teatrali e di saggi; alcuni dei suoi romanzi vennero tradotti in ted., franc. e olandese. Ha firmato buona parte della sua produzione giornalistica con lo pseudonimo "Gavroche".


Bibliografia
Corriere del Ticino, 28.8.1961

Autrice/Autore: Jean-Jacques Marchand