No 1

Nessi, Angelo

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 11.4.1873 Locarno, morte 2.12.1932 Locarno, catt., di Locarno. Figlio di Pietro, medico, e di Teresa Franzoni. ∞ (1910) Lidia Gilardi, di Montagnola (oggi com. Collina d'Oro). Dopo le scuole a Locarno e il liceo a Lugano e Milano, si laureò in lettere all'Univ. di Pisa e in filosofia a Genova. Visse tra Locarno e Milano, dove frequentò l'ambiente degli scapigliati. Nel 1898 divenne redattore del Corriere del Ticino, poi corrispondente di giornali it.; nel 1907 avviò la collaborazione con Pagine Libere, rivista fondata a Lugano da socialisti it. L'incontro con Ruggero Leoncavallo, che nel 1904 si era stabilito a Brissago, lo portò a concentrarsi nell'attività di librettista e critico teatrale soprattutto a Milano. Fu anche scrittore; il suo lavoro più noto fu il romanzo Cip (1924). Per incarico del governo ticinese compilò un'Antologia degli scrittori ticinesi (1930-32), pubblicata solo molti anni dopo la sua morte.


Opere
Scrittori ticinesi, a cura di R. Martinoni, C. Caverzasio Tanzi, 1997 (ed. critica dell'Antologia, con saggio introduttivo e nota biografica)
Archivi
– Fondo presso Archivio della Società storica locarnese, Locarno
Bibliografia
– F. Pedrotta, A. Nessi, 1938
– G. Orelli, Svizzera italiana, 1986, 131-135

Autrice/Autore: Fabio Dal Busco