Gempenach

Com. FR, distr. Lac. Villaggio strada, è situato 6 km a nord est di Morat, sul confine con il cant. Berna; (1408: Gempenach; 1409: Gempernach; franc. Champagny; 1340: Champagnie). Pop: 191 ab. nel 1850, 213 nel 1900, 182 nel 1950, 281 nel 2000. In località Forstmatte fu rinvenuta una delle più importanti necropoli della prima e media cultura di La Tène nel cant. Friburgo; venne tuttavia distrutta nel XIX sec., senza che venisse effettuato alcun rilevamento archeologico, in seguito allo sfruttamento di una cava di ghiaia: i ricchi corredi, tra cui braccialetti di bronzo e di vetro, fibbie di bronzo e armi, furono ceduti ai musei di Berna e Morat. G. apparteneva alla signoria di Morat e assieme ad essa passò nel 1475 sotto il dominio di Friburgo e Berna. Dopo la Repubblica elvetica fu definitivamente assegnato al cant. Friburgo (1803). Villaggio prevalentemente rif., fa capo alla parrocchia bernese e friburghese di Ferenbalm. Risalgono al XIX sec. alcuni edifici quali la locanda Zum Kantonsschild, la vecchia scuola e alcune fattorie. L'attività principale è ancora l'agricoltura. Nel 2000 ca. i due terzi della pop. attiva lavoravano in altri com. del cant. Berna.


Bibliografia
Hist.FR, 1, 16, 48, 51
– S. Favre, «La fin de la nécropole celtique de Gempenach», in Histoire et archéologie, 62, 1982, 60-63
Freiburger Nachrichten, 20.7.1990

Autrice/Autore: Ursula Birchler / sgh