08/09/2009 | segnalazione | PDF | stampare | 

Oberrieden

Com. ZH, distr. Horgen; (1133-67: Obrendrieden). Situato sulla sponda sinistra del lago di Zurigo, il suo territorio si estende dal lago fino alla Sihl. Pop: 246 ab. nel 1634, 690 nel 1750, 832 nel 1850, 1224 nel 1900, 1987 nel 1950, 4583 nel 2000.

Le tracce insediative più antiche rinvenute nell'abitato perilacustre di Scheller, alla foce del ruscello confinante con Horgen, risalgono alla cultura di Horgen, e consistono in utensili di selce, cocci di ceramica, resti di legno datati fra il 3051 e il 3037 a.C.; ulteriori reperti del Neolitico sono stati ritrovati nei pressi dello stabilimento balneare. Probabilmente il territorio di O. venne donato nell'853 da Ludovico il Germanico al Fraumünster di Zurigo appena fondato. Inserito nella signoria asburgica di Horgen-Maschwanden, nel 1406 fu venduto dai signori von Hallwyl, ultimi detentori dei pegni, alla città di Zurigo; fino al 1798 appartenne al baliaggio (Obervogtei) di Horgen. Dal XVI sec. quarto villaggio (Wacht) del com. di Horgen, O. amministrava oltre ai suoi beni comuni i possedimenti (Wachtgut) e il legno (Wachtholz) della comunità. Tre giurati rappresentavano la Wacht di O. di fronte all'autorità zurighese. In seguito all'aumento della pop. O. si separò da Horgen; nel 1620 fu fondata la scuola, nel 1761 venne edificata la chiesa (capomastro Hans Ulrich Grubenmann). Gli statuti com. e un decreto volto a contenere l'accesso alla cittadinanza furono promulgati dal Consiglio di Zurigo nel 1773.

Alla fine del XVIII sec. O. era costituito da frazioni sparse, separate da vigneti che si estendevano dal lago fino a un terrazzo situato più in alto. L'agricoltura (spec. viticoltura e frutticoltura) e la tessitura della seta (industria a domicilio), praticate parallelamente in molti nuclei domestici, furono le principali fonti di reddito del com. Attorno al 1850 il settore primario forniva ca. un terzo dei posti di lavoro e il secondario ca. tre quinti. La superficie boschiva, particolarmente estesa, ricopriva ancora all'inizio del XXI sec. due quinti del territorio (più della metà di proprietà della Landforstkorporation di O.). Questa parte dell'antica foresta del Fraumünster era stata ceduta dalla città di Zurigo ai contadini nel 1835. Pur sorgendo accanto a due linee ferroviarie, nel XX sec. O. possedeva ancora poche industrie (seta, travi di cemento, biscotti). Nel 1923 Alfred Comte aprì a O. la prima fabbrica di aeroplani sviz. (chiusa nel 1935), i cui edifici vennero poi utilizzati dalla Universal AG per produrre motocicli (fino al 1962). All'inizio del XXI sec. i vigneti e le fabbriche erano in gran parte scomparsi; O. era diventato parte della periferia zurighese. Due terzi della pop. attiva lavoravano fuori com., spec. a Zurigo.


Bibliografia
– W. R. Bernhard, Unser Oberrieden, 1981
150 Jahre Landforstkorporation Oberrieden, 1985
100 Jahre Sekundarschule Oberrieden, 1988

Autrice/Autore: Walter R. Bernhard / did